La forza silenziosa di Susanna Vianello: il coraggio contro la malattia

Se sei un appassionato della musica italiana degli anni ’60, sicuramente avrai sentito parlare di Susanna Vianello, la figlia di due grandi artisti: Edoardo Vianello e Wilma Goich. La vita di Susanna è stata segnata da una dura battaglia contro un tumore ai polmoni, che purtroppo l’ha portata via nel 2020, a soli 49 anni. Ma la sua storia va oltre la malattia, è una storia di amore e di forza.

Susanna Vianello, nonostante la sua lotta contro la malattia, è sempre stata riservata e discreta, proprio come i suoi genitori. Edoardo Vianello e Wilma Goich hanno vissuto il dolore della perdita della loro unica figlia in silenzio, condividendo solo in alcune interviste il loro immenso dolore. Susanna è stata il legame che ha unito i due artisti anche dopo anni di separazione, ed è stata la forza che li ha fatti riavvicinare dopo la sua scomparsa.

La morte di Susanna ha lasciato un vuoto enorme nel cuore di Edoardo Vianello e Wilma Goich. La cantante ha confessato che la perdita della figlia ha avvicinato ancora di più lei e l’ex marito, perché insieme affrontano un dolore che nessun genitore dovrebbe mai provare. Il nipote di Susanna, che ora vive con la nonna Wilma, è diventato il nuovo filo che tiene uniti i due artisti, ma il vuoto lasciato da Susanna è irriempibile.

La storia di Susanna Vianello è un esempio di coraggio e amore, di lotta e sacrificio. Il ricordo di questa donna forte e coraggiosa vive nei cuori di chi l’ha conosciuta e amata, e la sua assenza continua a lasciare un vuoto incolmabile nella vita di chi le voleva bene. Edoardo Vianello e Wilma Goich porteranno sempre con sé il ricordo di Susanna, la figlia che li ha resi più forti e uniti, anche oltre la morte.