Ricordi preziosi: il consiglio del padre di Leo Gullotta

Leo Gullotta è un attore molto conosciuto che ha sempre ricordato con grande amore i suoi genitori, Carmelo e Santina. Il padre lavorava come pasticcere, mentre la madre si occupava della casa e dei figli. Leo Gullotta è l’ultimo di una numerosa famiglia e ha trascorso la sua infanzia nel quartiere Fortino a Catania, negli anni ’55 e ’56, un periodo di ricostruzione dell’Italia dopo la guerra.

In quegli anni, tutti lavoravano sodo per costruire un futuro migliore e Leo Gullotta ricorda con affetto il quartiere in cui viveva, un luogo gioioso e pieno di vita. La sua casa era in via Calanna, con un cortile dove si vendevano vestiti usati provenienti dall’America, un segno di solidarietà dopo la guerra.

Nonostante le difficoltà economiche, la famiglia Gullotta è sempre stata unita e ha cercato di dare il meglio ai propri figli. Leo Gullotta ha sempre provato gratitudine verso i suoi genitori, in particolare verso il padre Carmelo, un uomo che gli ha trasmesso valori importanti come la libertà, il rispetto e l’accoglienza.

Quando Leo Gullotta ha deciso di intraprendere la carriera di attore, i suoi genitori lo hanno sostenuto e incoraggiato. Suo padre gli ha detto di seguire i suoi sogni e di non pentirsi mai di una scelta che non avrebbe amato. Questo insegnamento è stato per Leo Gullotta una grande lezione di vita che lo ha guidato nella sua carriera.

Leo Gullotta è grato per tutto quello che i suoi genitori hanno fatto per lui e per i valori che gli hanno trasmesso. Il ricordo di Carmelo e Santina Gullotta vive nel cuore dell’attore, che non dimentica mai le parole di saggezza e di amore che hanno accompagnato la sua crescita.