La Morte visionaria: Luc Merenda ritorna sul grande schermo a Parma

Ciao amici lettori! Oggi voglio parlarvi di un ritorno molto atteso nel mondo del cinema. Sto parlando di Luc Merenda, l’attore francese conosciuto per i suoi ruoli in film polizieschi, che dopo ben 30 anni torna sul grande schermo nel film “Il paese del melodramma” diretto da Francesco Barilli.

Il film è stato presentato durante il Parma Film Festival – Invenzioni del vero e ha visto Merenda interpretare il ruolo della Morte, definito dall’attore stesso come “visionario”. In un’intervista rilasciata a Rolling Stone, Luc Merenda ha condiviso il suo ritorno al mondo del cinema dopo aver abbandonato la carriera per dedicarsi all’antiquariato.

Durante la sua carriera, Luc Merenda ha dovuto dire no a diversi progetti che in seguito sono diventati simboli del cinema, come Er Monnezza e Sandokan. Tuttavia, l’attore non nutre rimpianti e ha sempre seguito il suo istinto, preferendo i film che ama rispetto a quelli che ottengono grandi incassi. La passione per il cinema d’arte è sempre stata al centro delle sue scelte professionali.

Merenda ha spiegato che accettare il ruolo nel film di Barilli è stato un piacere, soprattutto perché ha potuto tornare a recitare in una città che ama profondamente come Parma. Il personaggio della Morte lo ha affascinato e interpretarlo è stato un’esperienza artistica che ha arricchito il suo percorso.

Dopo anni trascorsi in Italia, Luc Merenda è tornato in Francia dove ha continuato la sua carriera con successo, anche se il cinema francese non lo ha chiamato come sperava. L’attore ha ribadito l’importanza del cinema italiano, sottolineando che rappresenta il 12% del mercato mondiale, mentre il cinema francese solo il 2%. Un dato che dimostra quanto il cinema italiano sia importante e di qualità.

E voi cosa ne pensate di questo ritorno di Luc Merenda sul grande schermo? Fatecelo sapere nei commenti! A presto con altre news dal mondo del cinema. Grazie per aver letto e ricordate: il cinema è un’arte da amare e rispettare.