Primavera allergica: sintomi, diagnosi e vaccino. Il parere del prof. Schiavino

Ciao a tutti, oggi vorrei parlarvi dell’allergia primaverile e di come affrontarla al meglio. Il professor Domenico Schiavino è stato ospite di Uno Mattina e ha spiegato che la primavera non colpisce solo con il bel tempo, ma porta anche con sé fastidiosi sintomi come congiuntiviti, riniti e, nei casi più gravi, asma bronchiale.

È importante capire quali sono i sintomi e come affrontarli al meglio. Secondo il professor Schiavino, la diagnosi di allergia respiratoria si fa dopo una visita medica e test specifici. Le rinite croniche non derivano sempre dall’allergia, quindi è fondamentale fare una visita allergologica per distinguere le varie tipologie di allergie e trovare il trattamento più adatto.

Parlando del vaccino contro l’allergia, il professor Schiavino ha sottolineato che fino a dieci anni fa potevano verificarsi reazioni importanti, ma oggi i vaccini vengono somministrati in modo più sicuro e tollerabile. L’immunoterapia è simile al vaccino desensibilizzante e aiuta a rendere il nostro sistema immunitario più resistente agli allergeni.

Quindi, come funziona il vaccino? Quando si somministrano piccole dosi di allergene, le cellule immunologiche si abituano gradualmente e l’allergia diventa meno reattiva. È importante seguire il consiglio dell’esperto e, se si soffre di allergie primaverili, tenere le finestre chiuse o aprirle in modo controllato.

L’allergia primaverile può essere fastidiosa, ma con le giuste precauzioni e trattamenti si può affrontare al meglio. Ricordate di consultare sempre un medico specializzato per una diagnosi accurata e un trattamento personalizzato. Alla prossima con nuovi consigli e suggerimenti!