Tragedia per la famiglia Polese: il Castello delle Cerimonie sarà confiscato

Brutta notizia per te, famiglia Polese. Sono sicuro che conosci il famoso programma televisivo “Il Boss delle cerimonie”, che si è poi trasformato in “Il castello delle cerimonie” dopo la scomparsa di don Antonio Polese, il patriarca della famiglia, avvenuta il 1º dicembre 2016. Don Antonio è morto all’età di 80 anni a causa di un scompenso cardiaco per il quale era stato ricoverato a Castellammare di Stabia.

Le puntate del programma, in onda su Real Time, hanno raccontato la storia della famiglia Polese, proprietaria del Grand Hotel La Sonrisa di Sant’Antonio Abate, dove vengono organizzati matrimoni sfarzosi e, a partire dalla seconda edizione, anche compleanni, comunioni, battesimi e altro. Il programma ha avuto grande successo e ha reso famosi don Antonio e sua figlia Imma.

Dopo la morte del Boss delle cerimonie, la conduzione del programma è passata a Imma Polese e a suo marito, con il titolo “Il castello delle cerimonie”. Ma ora per la famiglia Polese arriva una brutta notizia: l’albergo La Sonrisa, che ha fatto la loro fortuna, sarà confiscato. Un impero con centinaia di dipendenti, diventerà parte del patrimonio immobiliare del comune di Sant’Antonio Abate.

La storia risale al 2011, quando gli inquirenti hanno scoperto una serie di abusi edilizi che sarebbero stati realizzati fin dal 1979 all’interno di un’area di 40mila metri quadri. Nel 2016, il tribunale di Torre Annunziata ha condannato Rita Greco, la defunta moglie di don Antonio, a un anno di reclusione con pena sospesa, così come Agostino Polese, fratello di don Antonio, che all’epoca era amministratore della società.

Da giovedì 15 febbraio, la sentenza è stata confermata dalla Cassazione. I terreni e gli immobili che fanno parte della Sonrisa passeranno ora al Comune di Sant’Antonio Abate. La Suprema Corte ha reso esecutiva la parte della sentenza che prevede la confisca e ha sancito anche la prescrizione dei reati contestati agli indagati.

È una situazione triste per la famiglia Polese, che ha perso il suo patriarca e ora perderà anche il suo impero. Speriamo che possano trovare un modo per superare questa difficile prova e ricominciare.