La violenza del truffatore: l’aggressione a Striscia la Notizia

Articolo in Italiano:

Ciao a tutti, oggi voglio parlarvi di un episodio di violenza e minacce che ha coinvolto l’inviata di “Striscia la Notizia”, Rajae Bezzaz. Il protagonista di questa storia è un individuo conosciuto come il “furbetto del biglietto”, che da tempo truffa le persone vendendo biglietti di eventi a cui in realtà non ha accesso. Questa volta, però, ha avuto a che fare con l’inviata Rajae, che da tempo si occupa di questo caso.

Dopo un servizio trasmesso qualche tempo fa, Rajae è tornata da Simone Marletta, sospettato di essere il truffatore. Diverse sono state le testimonianze che sono arrivate in redazione, tra cui quella di Alessandra, una giovane ragazza che ha raccontato di aver dato i soldi a Simone per dei biglietti per l’Inter-Milan, ma che poi è stata bloccata e i biglietti non le sono mai arrivati. Alessandra ha riconosciuto la voce di Simone quando Rajae ha fatto sentire la registrazione della telefonata tra loro due.

Rajae e Alessandra hanno deciso di andare a confrontarsi direttamente con Simone. Durante l’incontro, Rajae ha fatto sentire a Simone la registrazione della sua voce e lui ha ammesso che era lui, ma ha negato che i biglietti non siano arrivati ad Alessandra. La ragazza ha insistito, dicendo di essere stata bloccata e di non aver ricevuto i biglietti.

A questo punto, Simone ha reagito in maniera violenta, colpendo improvvisamente con un pugno il cameraman di “Striscia”, che è caduto a terra. Il truffatore ha continuato ad urlare, insultando sia Rajae che il cameraman. Nel caos generale, Rajae è stata colpita con un pugno in pieno volto.

Non è finita qui. Simone ha continuato ad urlare in strada, insultando l’inviata di “Striscia” con frasi razziste e offensive. Solo l’intervento di un’anziana, parente di Simone, è riuscito a calmarlo e a allontanarlo dalla strada. Purtroppo, l’attrezzatura della troupe di “Striscia” è stata completamente distrutta e sia il cameraman che Rajae hanno una prognosi di 10 giorni.

Questo episodio è stato registrato e condiviso su Twitter da “Striscia la Notizia”, suscitando indignazione e solidarietà da parte dei tanti utenti che hanno visto il video. È inaccettabile che un semplice servizio giornalistico possa trasformarsi in un episodio di violenza e minacce.

Rajae e la sua squadra di “Striscia la Notizia” hanno annunciato che intraprenderanno azioni legali contro Simone. È importante che episodi come questi non restino impuniti e che venga fatta giustizia.

Mi auguro che Rajae e il cameraman si riprendano presto e che possano continuare il loro lavoro senza paura. È fondamentale che la libertà di stampa sia garantita e che i giornalisti possano svolgere il loro lavoro senza subire violenze o intimidazioni.

Vi terrò aggiornati sugli sviluppi di questa vicenda. Alla prossima!