La confessione di Mara Venier dopo la bufera: il dietrofront sorprendente

Mara Venier, la confessione dopo la bufera a Domenica In. La conduttrice amata dal suo pubblico ha voluto fare una sorta di dietrofront dopo le polemiche suscitate dalla lettura del comunicato pro Israele dell’amministratore delegato di Rai, Roberto Sergio.

Citando Sergio, Mara Venier ha detto: “Ogni giorno i nostri telegiornali e i nostri programmi raccontano, e continueranno a farlo, la tragedia degli ostaggi nelle mani di Hamas, oltre a ricordare la strage dei bambini, donne e uomini, del 7 ottobre. La mia solidarietà al popolo di Israele e alla Comunità Ebraica è sentita e convinta”. La conduttrice ha aggiunto: “Sono le parole, che ovviamente condividiamo tutti, del nostro amministratore delegato Roberto Sergio”.

In un’intervista al Corriere, Mara Venier ha ammesso di aver pianto molto dopo questa bufera e di sentirsi davvero male in questi giorni. Solo qualche ora fa poi, ha condiviso sui social un post che sembra rispecchiare il suo stato d’animo degli ultimi tempi. Mara Venier ha fatto un’onesta autocritica e con il cuore afflitto ha pubblicato sui social un post con la canzone “Redemption Song” di Bob Marley & the Wailers in sottofondo.

La conduttrice sta riflettendo profondamente su quanto accaduto durante la diretta di Domenica In, lo speciale Sanremo, e si è resa conto dell’errore commesso. “Si sbaglia sempre. Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia. Si sbaglia per imparare. Imparare a non ripetere mai certi errori. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perché non si è perfetti, si è umani” ha scritto Mara. E intanto in molti sui social si chiedono: “Zia Mara ha firmato il suo licenziamento con queste scuse?”. Staremo a vedere.