Attacchi social contro ristoratrice di Mantova in 4 Ristoranti: Tripadvisor bloccato

La ristoratrice di Mantova che ha partecipato allo show “4 Ristoranti” ha affrontato una situazione difficile dopo la sua apparizione. Ekla Vasconi, proprietaria del ristorante Rigoletto di Modena, è stata attaccata sui social media a causa dei suoi comportamenti durante la puntata del programma condotto da Alessandro Borghese. Da quando è andata in onda la puntata, Ekla ha ricevuto commenti di odio e ha persino dovuto chiudere tutti i suoi profili social.

La ristoratrice è stata messa nel mirino perché alcuni spettatori non hanno gradito i suoi atteggiamenti durante la puntata e le critiche che ha rivolto ai colleghi ristoratori durante la competizione. I commenti negativi sono diventati sempre più aggressivi, passando da semplici dissenso a minacce, offese e insulti. Questo è purtroppo un fenomeno tristemente comune sui social media.

L’onda di odio ha colpito anche il ristorante Rigoletto, con una serie di recensioni negative su TripAdvisor. La piattaforma ha persino bloccato temporaneamente la pagina del ristorante a causa dell’elevato numero di recensioni negative. Ekla si è difesa dicendo di aver espresso le sue opinioni senza filtri durante la puntata, ma di non aver mai offeso nessuno. Ha anche rivelato di aver ricevuto telefonate anonime e messaggi alla sua mail privata.

Gli altri tre ristoratori in gara hanno preso le difese di Ekla e condannato gli attacchi subiti. Giuseppe Maddalena, proprietario di “Materia prima”, Sciko Saccani di “Giallo Zucca” e Leonardo Cuzzi di “Osteria al Gallo” hanno sottolineato che non c’è astio tra di loro e hanno fatto un appello affinché l’odio smetta quanto prima.

È triste vedere come i social media possano diventare un terreno fertile per l’odio e l’intolleranza. È importante ricordare che dietro ogni persona pubblica c’è un essere umano che può essere ferito dalle parole e dalle azioni degli altri. Speriamo che situazioni come questa possano far riflettere tutti su come utilizzare i social media in modo responsabile e rispettoso.