Un San Valentino indimenticabile: VIP diventa papà a 38 anni di una bambina

San Valentino è stato un giorno indimenticabile per questo vip che, a 38 anni, è diventato padre per la prima volta. Il 14 febbraio 2024 è nata Anna, sua figlia, frutto dell’amore con la sua compagna. Non conosciamo il nome della compagna, ma almeno possiamo vedere il suo viso, poiché nel dare l’annuncio ai suoi follower ha pubblicato la prima foto di famiglia, insieme alla tradizionale foto della manina della neonata che stringe le dita dei genitori.

Con un messaggio allegato alle due foto scattate in ospedale poco dopo il parto, lo sportivo fa sapere che la sua primogenita è venuta al mondo e che, da quel momento, lui e la sua compagna sapranno cosa festeggiare a San Valentino: Anna. La coppia ha scelto un nome molto classico e tradizionale per la loro bambina. L’annuncio della gravidanza era stato dato a fine ottobre dello scorso anno.

Sempre tramite Instagram, Andrew Howe aveva pubblicato due dolci immagini con la fidanzata per far sapere a tutti della loro dolce attesa. Nelle foto, lui toccava dolcemente il pancione e scriveva: “Vi amo, vi amo tanto”. La notizia era davvero bella, ma molti hanno notato che la compagna incinta, taggata dallo sportivo come Forteforte, non era la sua storica compagna.

Andrew Howe ha terminato la sua relazione con Giuseppina Palluzzi, con cui era stato legato per più di 10 anni, ed ora è legato a questa nuova ragazza di cui non conosciamo nemmeno il nome. A ottobre, la foto che annunciava la loro gravidanza era l’unica foto di coppia presente sul profilo del famoso atleta italiano, detentore del record nazionale sia dell’outdoor che dell’indoor nel salto in lungo.

Ora, invece, è arrivata la foto in ospedale, con la piccola Anna tra le braccia del suo papà di 38 anni, che lo scorso anno ha deciso di abbandonare le competizioni agonistiche. Il post ha subito ricevuto molti like e commenti, tra cui spicca quello di Emma Marrone. Dopo Sanremo, la cantante salentina ha scritto: “Amore della zia preferita che sono io. Non si discute”.