Retroscena shock su Morgan e Bugo a Sanremo: Problemi già alle prove

Pippo Balistreri, il direttore storico del palco del Festival di Sanremo, ha svelato alcuni retroscena interessanti riguardanti il festival durante un’intervista. Uno dei momenti più iconici è stato quello che ha coinvolto Morgan e Bugo, successivamente squalificati dalla competizione.

Balistreri ha rivelato che, proprio in quel momento, si trovava in ospedale a causa di un malore. Tuttavia, i problemi tra i due artisti erano già sorti nelle ore precedenti all’inizio del festival. “Quella sera stavo male. Ho preso un raffreddore a causa dell’aria condizionata. Fiorello mi ha consigliato di andare in ospedale, quindi l’ho fatto. Nel frattempo, è successo tutto questo tra Bugo e Morgan”, ha spiegato Balistreri.

Il direttore di palco di Sanremo ha anche rivelato un retroscena inedito riguardante il duo. “Diciamo che durante le prove, Morgan voleva cambiare sia la musica che l’arrangiamento della canzone. Lui l’aveva scritta, ma i maestri dell’orchestra non volevano quella versione, non so il motivo. Inoltre, Morgan aveva anche modificato alcune parole della canzone. Bugo se ne è andato perché Morgan ha cambiato le parole e non ha rispettato gli accordi presi”, ha dichiarato Balistreri.

Durante l’intervista, Balistreri ha anche parlato del caso John Travolta, svelando che non è successo nulla di particolare durante l’incontro con l’attore. “Lui è venuto e poi se n’è andato”, ha detto Balistreri.

Infine, Balistreri ha raccontato un retroscena del passato riguardante il pensionato Pino Pagano, che aveva minacciato il suicidio a Sanremo. “Pippo Baudo lo fece entrare nel suo camerino e chiese se qualcuno avesse dei soldi da dargli. Gli diedi 500 mila lire, ma non li ho mai più rivisti. Tuttavia, Pippo Baudo mi ha dato qualcosa di più prezioso di denaro”, ha concluso Balistreri.

Questi retroscena del Festival di Sanremo svelati da Pippo Balistreri ci fanno capire che dietro le quinte di questo evento ci sono sempre storie e situazioni che spesso sfuggono al grande pubblico.