Paolo Bonolis vuole il Festival di Sanremo: l’ostacolo di Sonia Bruganelli

Paolo Bonolis, il noto conduttore romano, sta seriamente pensando di lasciare Mediaset per fare ritorno alla Rai. Attualmente, Bonolis è alla guida dei programmi “Avanti un altro” e “Ciao Darwin” su Canale Cinque, ma ha messo nel mirino il prossimo Festival di Sanremo. Il suo desiderio è quello di prendere il testimone da Amadeus e condurre per la terza volta questa importante kermesse musicale, che ha già guidato nel 2005 e nel 2009.

Tuttavia, c’è un ostacolo che si frappone tra Bonolis e la Rai: Sonia Bruganelli, ex moglie del conduttore. Nonostante la separazione annunciata mesi fa, i due sono ancora molto legati e sembra che Bruganelli non sia convinta del ritorno di Bonolis nella rete televisiva di Stato.

Secondo quanto riportato dal giornalista Alberto Dandolo su Oggi, il motivo dietro la resistenza di Sonia Bruganelli sarebbe il fatto che lei possiede una società di casting che collabora con i programmi Mediaset di Bonolis, come “Ciao Darwin” e “Avanti un altro”. Questi programmi rappresentano un importante indotto economico per l’azienda di Bruganelli, motivo per cui sembra essere cauta riguardo a un possibile ritorno di Bonolis alla Rai.

Nonostante la separazione, i rapporti tra Bonolis e Bruganelli sono rimasti ottimi e il dialogo sembra essere alla base del loro legame. Tuttavia, secondo quanto riferito da Chi, il settimanale di Alfonso Signorini, il conduttore romano avrebbe scelto di non tornare alla Rai al momento, optando per un anno di pausa e portando avanti il suo contratto con Mediaset per il programma “Avanti un altro”.

In conclusione, Paolo Bonolis ha il desiderio di fare ritorno alla Rai e di condurre il Festival di Sanremo, ma l’ostacolo rappresentato da Sonia Bruganelli sembra frenare i suoi piani. Nonostante ciò, i rapporti tra i due sono buoni e il dialogo è alla base del loro legame, quindi non è da escludere che in futuro possa esserci una svolta in questa situazione. Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi.