Un Banchetto Settecentesco: Intrighi di Potere e Abiti Pomposi

Gli Inquilini danno il via a una serata elegante e aristocratica, con un tocco settecentesco! Dopo essersi travestiti con pomposi abiti da dame e gentiluomini, i ragazzi si fingono dei nobili uomini e donne dell’alta società veneziana.

Massimiliano è il più divertito, si cala totalmente nella parte e, dando sfoggio di un’invidiabile fantasia, crea parentele fittizie e intrighi di potere.

Prima di aprire il banchetto, l’uomo, con parole ampollose e auliche, presenta a uno a uno i suoi commensali, tutti denominati con appellativi altisonanti.

Il menù è ispirato proprio al Carnevale, tanto che i cortigiani hanno il piacere di degustare una buonissima lasagna Arlecchino. Il clima è disteso, rilassato, giocoso come se fosse una recita in cui ognuno interpreta una parte.

Dopo una giornata così difficile, un po’ di relax era doveroso!