Giovanbattista Cutolo: L’efferato omicidio del giovane musicista scuote l’Italia

Giovanbattista Cutolo, un giovane musicista di Napoli, è stato ucciso a colpi di pistola il 31 agosto 2023. La sua morte è stata il risultato di una lite per un parcheggio o, secondo altre testimonianze, di un intervento in difesa di un amico. Giovanbattista è stato raggiunto da tre proiettili, due dei quali al petto, ed è morto pochi minuti dopo essere stato colpito. Un 17enne è stato indagato con l’accusa di omicidio per futili motivi.

La morte di Giovanbattista Cutolo, soprannominato Giogiò, ha sconvolto l’intera Italia per la sua crudeltà e il motivo banale per cui è avvenuta. La sua mamma, Daniela Di Maggio, è stata devastata dalla perdita e, oltre a ricordare i valori del figlio e la sua passione per la musica, ha lanciato un appello al Ministro della Giustizia per una riforma che permetta di punire i minori come adulti, senza sconti di pena per crimini così efferati. Daniela ha affermato che il suo dolore non avrà sconti, proprio come il suo ergastolo che è iniziato il 31 agosto.

Di recente, Daniela Di Maggio è stata ospite a Sanremo 2024 per ricordare il figlio e lanciare un messaggio di speranza. Giovanbattista, soprannominato Giogiò, era un musicista che aveva suonato nell’orchestra di Sanremo. Daniela ha descritto suo figlio come un giovane nobile e generoso, capace di trasmettere gentilezza e sani principi. Nonostante la sua vita sia stata strappata via troppo presto, la madre ha dichiarato che Giovanbattista vivrà attraverso la musica che amava e che lo renderà eterno.

La storia di Giovanbattista Cutolo ha toccato il cuore di molti in Italia. La sua morte ingiusta ha portato alla luce la necessità di riforme nel sistema di giustizia per affrontare i crimini commessi da minori in modo adeguato. La passione di Giovanbattista per la musica continuerà a risuonare e il suo ricordo sarà sempre vivo.