Sanremo 2024: Il Festival dei Record Continua a Scatenare Polemiche

Sanremo 2024 è destinato a rimanere nella storia come il festival dei record, ma le polemiche non si fermano. La serata finale del 74° Festival di Sanremo ha conquistato un’enorme audience di 14.301.000 spettatori, pari al 74,1% di share. Prima della finale, l’anteprima Sanremo Start ha registrato 14.615.000 spettatori e il 61,2% di share. La prima parte della serata ha raccolto 17.281.000 spettatori (70,8% di share), mentre la seconda parte ha registrato 11.724.000 spettatori (78,8% di share).

Dopo la vittoria di Angelina Mango, J-Ax ha espresso il suo malcontento tramite le storie di Instagram. Il rapper ha scritto: “Amadeus hai cambiato tante cose in meglio, adesso bisogna eliminare le ‘giurie’. Grande Geolier, per noi hai vinto tu! #Potereallepersone”. J-Ax ha voluto sottolineare che secondo lui la vittoria avrebbe dovuto essere assegnata a chi ha saputo conquistare il pubblico da casa, il quale dovrebbe essere sovrano assoluto.

Anche Roberto Saviano è intervenuto sul caso Geolier, difendendo il cantante. Saviano ha affermato: “Geolier è ascoltato da migliaia di persone in tutta Italia. Qual è il complotto? Migliaia di persone che votano un artista napoletano? Che ca***te… Napoli è una delle città più giovani in Italia in un paese che sta demograficamente morendo. Molti giovani a Napoli usano il televoto che il pubblico più maturo non sa usare”.

Saviano ha continuato: “Geolier porta il napoletano sul palco di Sanremo. La trap e l’hip hop napoletano hanno fatto scuola… Quindi? Qual è il problema? Geolier è nato in un quartiere difficile, so che si è allontanato da certi ambienti. L’aereo privato? Ok, una cafonata tipica degli artisti della trap e dell’hip hop… E allora? Qual è il problema? Certamente bisognerà non farlo vincere, no?”.

Le polemiche attorno a Sanremo 2024 sembrano non placarsi, con opinioni contrastanti riguardo alla vittoria di Angelina Mango e alle critiche di J-Ax. La discussione si concentra sul ruolo delle giurie e sulla preferenza data al pubblico da casa. La difesa di Geolier da parte di Roberto Saviano ha sollevato ulteriori questioni sulla rappresentatività culturale del festival e sulle dinamiche della musica italiana contemporanea.