La scomparsa di Ylenia Carrisi: il dolore e i segreti di Albano

Albano Carrisi, il famoso cantante pugliese, ha recentemente partecipato ad un’intervista a Verissimo in cui ha parlato della scomparsa della sua amata figlia Ylenia, avvenuta trent’anni fa e mai risolta.

Durante l’intervista, Albano non è riuscito a trattenere le lacrime quando il nome di Ylenia è stato menzionato. Ha ammesso di provare un brivido nell’anima ogni volta che sente quel nome, e ha confessato che non riesce ancora a parlare apertamente di questo argomento. La scomparsa di Ylenia è una ferita profonda che non si chiuderà mai.

Albano ha accettato il destino della figlia con rassegnazione, affermando di essere un buon cristiano e di comprendere che se Dio ha perso un figlio, lui non può pretendere una vita diversa. Porta la sua croce con sé e ha la certezza che un giorno si riunirà con Ylenia. Sente di sapere dove si trova e ha la convinzione che la incontrerà.

Il cantante pugliese ha confessato di sentirsi in colpa per alcuni errori commessi con Ylenia. Quando lei gli aveva proposto di andare in Belize per scrivere un libro sui senzatetto, lui aveva rifiutato categoricamente, dicendole che era troppo borghese per quel tipo di esperienza. Adesso, guarda indietro e si rammarica di non averla supportata in quella decisione.

Durante l’intervista, Albano ha voluto ricordare le doti eccezionali di Ylenia. A scuola, era una studentessa straordinariamente brillante e parlava fluentemente quattro lingue. Durante un mese passato a Mosca, era in grado di muoversi autonomamente per la città e interagire con gli abitanti locali. Inoltre, aveva imparato a scrivere in russo, una lingua che amava particolarmente.

Albano ha lasciato trapelare il fatto di aver scoperto alcune cose su Ylenia solo dopo la sua scomparsa, ma ha rivelato di non aver mai indagato troppo sui suoi segreti, perché ritiene che un padre debba rispettare la privacy dei propri figli. Per lui, Ylenia resterà sempre una figlia eccezionale.

Infine, Albano ha espresso tutto il suo dolore per la mancanza di Ylenia. Nonostante abbia avuto altri figli, sa che nessuno potrà mai riempire il vuoto che lei ha lasciato. Mentre parlava, si poteva percepire il dolore che ancora sente dentro di sé.

In conclusione, Albano Carrisi continua a portare nel suo cuore il ricordo di Ylenia e a sperare che un giorno potrà finalmente riabbracciarla. La sua storia è un monito per tutti noi sulla fragilità della vita e sull’importanza di apprezzare ogni singolo momento con le persone che amiamo.