Celebrazione del Capodanno cinese: il Dragone di legno e i piatti tradizionali

Dopo essersi vestiti con gli abiti tradizionali e aver messo le bacchette tra i capelli, gli Inquilini si siedono a tavola per celebrare il Capodanno cinese e dare il benvenuto all’anno del Dragone di legno. Rosy, la protagonista indiscussa della serata, spiega le usanze della sua patria. Mette una mano aperta su un pugno chiuso e fa un inchino, augurando in cinese buona fortuna e buon anno. I ragazzi la seguono e ripetono il gesto tre volte. La donna spiega anche il significato simbolico del drago e dei vari piatti preparati. Il drago di legno rappresenta la natura, ma anche il rispetto e la complicità che si spera animino la serata. La tavola è imbandita con piatti tipici, un tripudio di gusti e colori. Al centro c’è il pesce, simbolo di prosperità, affiancato da una ciotola piena di spaghetti. Secondo la tradizione, mangiare gli spaghetti allunga la vita e spezzarli è assolutamente vietato. Gli gnocchi di riso portano allegria e voglia di stare insieme, mentre i ravioli di gamberi, grazie alla loro forma che ricorda la moneta cinese, sono associati alla ricchezza e al denaro. Per concludere, non può mancare un vassoio di involtini primavera. I ragazzi, curiosi di assaggiare il pasto, si mettono a sedere. Ma prima, esprimono un pensiero di gratitudine: “Grazie Grande Fratello”, dicono, naturalmente in cinese.