Sandra Milo: Il ricordo di un’attrice iconica che ha segnato l’Italia

Nella puntata di Storie Italiane su Rai Uno, è stato dedicato uno spazio all’attrice Sandra Milo, scomparsa ieri a 90 anni. Michele Mirabella, grande amico dell’attrice, ha raccontato la sua importanza nel secolo passato, con il suo simbolismo e orgoglio, rappresentando un’Italia che stava rinascendo. Nonostante i pettegolezzi attorno alla sua figura, Sandra Milo si è sempre distanziata da essi. Mirabella ha sottolineato che l’ambiente dello spettacolo ignorava la vera realtà della sua vita, come la sua relazione con Craxi o con Fellini. Rosanna Lambertucci ha aggiunto che Sandra Milo era una donna spontanea, che le diceva di prendere le cose più alla leggera, anche quando produceva grissini.

Tiziana Rocca, manager di Sandra Milo, ha parlato in diretta dalla Camera Ardente, spiegando che quest’anno l’aveva portata a Venezia, dove aveva firmato autografi e fatto cose incredibili. Rocca è stata colta di sorpresa dalla notizia della sua morte, poiché avevano tanti programmi e progetti in mente. Per Rocca, Sandra Milo sembrava indistruttibile, forte e ironica. Eleonora Daniele, commossa in diretta tv, ha detto di esser stata con lei a Venezia e di ricordarla sempre sorridente, nonostante le difficoltà. Non sapeva che stesse male, poiché l’ultima volta che l’aveva vista, era in perfetta salute.

Carmen Russo ha raccontato un aneddoto personale: all’inizio della sua carriera, Sandra Milo le aveva chiesto che vestito avrebbe indossato per una puntata e le aveva fatto arrivare un abito d’alta moda di Valentino. Questo gesto generoso ha creato un’amicizia semplice e meravigliosa tra le due donne.

La scomparsa di Sandra Milo è stata un colpo improvviso e terribile per tutti coloro che l’hanno conosciuta e ammirata. La sua figura rimarrà impressa nella storia del cinema italiano come un simbolo di forza, ironia e generosità. Lascia un vuoto nel mondo dello spettacolo che sarà difficile colmare.