Giorgio De Stefano: L’imprenditore mafioso e il suo legame con Silvia Provvedi

Giorgio De Stefano, chi è il compagno di Silvia Provvedi

Sei curioso di conoscere Giorgio De Stefano, il compagno di Silvia Provvedi? Allora sei nel posto giusto! Iniziamo subito.

Giorgio De Stefano è un imprenditore italiano, ma la sua storia è molto più complessa di quanto sembri. Attualmente si trova in carcere con l’accusa di associazione mafiosa. Sì, hai capito bene. La sua vita è stata travolta da questa terribile accusa.

Ma le sorprese non finiscono qui. Nel gennaio dello scorso anno, il Corriere della Sera ha rivelato una notizia che ha sconvolto la vita di Silvia Provvedi. In un articolo del giornale è stato rivelato che Giorgio De Stefano è il figlio del noto boss della mafia Paolo Rosario De Stefano, ucciso nel 1985 a causa della sua attività criminale.

Forse per evitare i pregiudizi, per un certo periodo Giorgio ha deciso di non utilizzare il cognome paterno, registrandosi all’anagrafe con il cognome della madre. Ma negli ultimi anni ha deciso di abbracciare le sue origini e ha ripreso a utilizzare il cognome della sua famiglia.

Indipendentemente dal cognome, Giorgio è conosciuto con lo pseudonimo “Malefix” e tutti i suoi amici e conoscenti lo chiamano così.

Ma la storia non si ferma qui. Mentre Silvia Provvedi aspettava la loro prima figlia, Giorgio De Stefano è stato arrestato per reati di stampo mafioso. È emerso che probabilmente era a Milano per allargare gli affari di famiglia e che la sua attività di imprenditore era pienamente svolta sotto la protezione dei suoi cari. Insomma, sembra che Giorgio avesse interessi poco puliti nella città lombarda.

Il 24 giugno 2020, Giorgio De Stefano è stato arrestato per reati di stampo mafioso nell’ambito dell’operazione DIA di Reggio Calabria, che mirava a colpire la ‘Ndrangheta. La sua attività imprenditoriale potrebbe essere stata solo una copertura per altre attività illegali.

Silvia Provvedi, da quando il compagno è finito al centro dell’inchiesta, non ha mai rilasciato dichiarazioni sulla vicenda. La cantante è rimasta vicina a Giorgio e ha continuato a credere nella sua innocenza. Anche quando è arrivata la sentenza che lo ha condannato a 12 anni e 8 mesi, Silvia era in Sicilia assieme alla sua gemella Giulia e ha scritto su Instagram: “Buona notte dall’amore della mamma e del papà. A domani puzzola”. Questo dimostra il sostegno incondizionato di Silvia nei confronti del compagno.

Insomma, la storia di Giorgio De Stefano è complessa e piena di sorprese. La sua relazione con Silvia Provvedi ha sicuramente subito dei colpi a causa delle sue vicende giudiziarie, ma l’amore sembra resistere nonostante tutto.

Cosa ne pensi di questa storia? Facci sapere la tua opinione nei commenti!