Sandra Milo: Una Vita da Film, un Amore Infinito

La notizia della morte di Sandra Milo è stata un fulmine a cielo sereno. Novantenne, musa di Federico Fellini e una delle più grandi attrici di sempre, Sandra Milo è stata attiva fino all’ultimo. Fino a qualche mese fa era una presenza fissa in televisione, una figura rassicurante e divertente che, nonostante gli anni, continuava ad essere molto amata dal pubblico giovanile, che la considerava una nonna speciale.

La vita di Sandra Milo è stata un film, con momenti bellissimi e altri meno piacevoli. Il motore della sua esistenza, come ha spiegato più volte, è stato l’amore.

Scelse Novella 2000 per raccontare il suo amore. “Sandra mi piace da morire e mi affascina”, raccontava. “Sono follemente innamorato di lei e ne sono completamente affascinato. Milo è una donna che si batte per la libertà, ma ha anche un profondo rispetto per la sua famiglia e i suoi figli”. D’altra parte, Sandro Milo aveva sempre descritto Rorato come un “cavaliere d’altri tempi”.

Tuttavia, poi ha rifiutato l’etichetta di fidanzato per l’imprenditore. Sempre nel 2019, a Storie italiane questa volta, ha dichiarato: “Voglio un bene infinito ad Alessandro, ma cosa si può chiedere di più ad un compagno alla mia età? Sì, lo considero un compagno, ci confidiamo tutti i giorni. Mi piace perché è un grande lavoratore, ha un grande senso di responsabilità!”.

Parole che ha ripetuto anche a Barbara D’Urso, parlando di “un amore platonico, fisico e spirituale”, che non si è mai tradotto nemmeno in un bacio. E ancora, a RTL ha detto: “Non sono fidanzata. Siamo molto amici. La lontananza, stare tanto tempo senza vederci, alla fine raffredda tutto”. Negli ultimi tempi le loro foto insieme sono diminuite, tanto che non è chiaro come stessero davvero le cose tra i due.