Grande Fratello 2023: Beatrice Luzzi e la sua capacità di perdono

Grande Fratello 2023, Beatrice Luzzi e la capacità di perdono: “Sfido chiunque a…”

Al Grande Fratello 2023, la puntata di questa sera prende il via, come la scorsa settimana, con un faccia a faccia tra Beatrice Luzzi e Perla Vatiero. Le due coinquiline tornano allo scontro, con Alfonso Signorini che dallo studio fa da mediatore e cerca di vederci chiaro riguardo i contrasti tra le due concorrenti, che sembrano aver spaccato la casa a metà. L’attrice, in particolare, ritiene che ci sia una differenza sostanziale con Perla: “Ci sono le regine che sono al servizio del popolo, e le regine il cui popolo è al servizio loro”.

Al termine della frecciatina all’indirizzo della coinquilina, Beatrice ritiene di essere sempre stata al servizio della comunità e di essersi sempre data da fare nella Casa, arrivando anche ad avere la capacità del perdono. Di fronte a questa dichiarazione, tuttavia, Alfonso Signorini sorride e la stuzzica: “Capacità di perdono, insomma… Diciamo che hai una buonissima memoria, quello sì”. L’attrice però rimane ferma nella propria convinzione, ribadendo di aver saputo perdonare chi nella Casa l’avrebbe offesa: “Sfido chiunque a ricevere insulti e cattiverie che ho ricevuto in questi mesi e ricominciare il giorno dopo con la stessa nonchalance e bontà”.

Ma, soffermandosi sulla capacità del perdono dichiarata da Beatrice Luzzi, Alfonso Signorini le chiede a questo punto chi nella Casa ha saputo perdonare. L’attrice fa così il nome di Massimiliano Varrese: “A Massimiliano, per esempio, ho perdonato delle cose profondissime”. Tuttavia tale dichiarazione stonerebbe con un’affermazione fatta proprio sull’attore nell’ultimo periodo, e ricordata da Signorini che, in diretta, la incastra: “Hai appena detto l’altro giorno a Vittorio, riguardo a Massimiliano: ‘Dobbiamo eliminarlo’. Questo vuol dire che l’hai perdonato?”.

Pizzicata dall’attenta osservazione del conduttore, la Luzzi spiega perché avrebbe detto questa frase, spiegandone le buone intenzioni: “No, non è vero, non ho detto ‘dobbiamo eliminarlo’ proprio per niente. Io ho detto che Massimiliano lo vedo molto preoccupato per sua figlia e senza energie. Secondo me, forse, a questo punto, sarebbe il caso che uscisse, ma non certo per quello che mi ha detto e fatto”.