La Tragedia di Luigi Tenco: Iva Zanicchi svela il suo segreto a Domenica In

Iva Zanicchi, ospite di Domenica In il 28 gennaio 2024, ha concesso un’intervista a Mara Venier in cui ha ripercorso la sua carriera sin dagli esordi e le sue partecipazioni al Festival di Sanremo. La cantante ha vinto tre volte, la prima nel 1967, ma quella vittoria è stata segnata dalla tragedia del presunto suicidio di Luigi Tenco, giovane cantautore in gara con Dalida con il brano “Ciao amore Ciao”. Tenco non superò le selezioni per la finale e si dice che questo sia stato la causa del suo gesto estremo.

Durante la trasmissione, Iva Zanicchi ha ripercorso quell’esperienza che l’ha segnata per tutta la vita. Ha affermato: “Belle vittorie tranne la prima, nel 1967 quando abbiamo vinto Claudio Villa ed io con Non pensare a me. È stato un anno orribile e tremendo, una vittoria rovinata”. La cantante ha anche aggiunto che, nonostante le soddisfazioni professionali e personali che ha ottenuto successivamente, il presunto suicidio di Luigi Tenco l’ha profondamente segnata.

Iva Zanicchi non ha dubbi sul suicidio di Luigi Tenco e ha dichiarato: “Mai detto, ma dietro le quinte piangevo come un vitello”. Secondo la cantante, la tragedia è stata molto chiara per tutti. Ha raccontato di essere stata presente quando la notizia è stata annunciata e ha ricordato: “Ero giovane agli inizi, al mattino alle 6 sento un gran trambusto e mi affaccio sul corridoio e sento urlare ‘si è ucciso Tenco’. Sono tornata in camera, ho chiamato mia madre e lei mi ha detto di preparare subito la valigia perché veniva a prendermi e andavamo via, perché per noi era inconcepibile che il Festival continuasse”.

Nonostante la tragedia, si decise di continuare il Festival di Sanremo 1967 che fu vinto da Iva Zanicchi e Claudio Villa con “Non pensare a me”. Tuttavia, la cantante romagnola non ha un bel ricordo di quella vittoria. Durante l’intervista, ha confessato a Mara Venier un retroscena amaro che non aveva mai raccontato prima: “La sera in cui ho vinto, piangevo come un vitello”. Successivamente, Iva Zanicchi ha cercato di alleggerire l’atmosfera, spiegando come piangono i vitellini.

In conclusione, l’intervista di Iva Zanicchi a Domenica In ha permesso di ripercorrere la sua carriera e di parlare della tragedia legata al presunto suicidio di Luigi Tenco durante il Festival di Sanremo 1967. La cantante ha condiviso le sue emozioni e ha svelato un retroscena amaro che non aveva mai raccontato prima. La sua partecipazione al Festival e le sue vittorie restano importanti nella sua carriera, ma sono state anche segnate da un dolore profondo.