Minacce all’ex disabile: il braccialetto elettronico è attivo? Storie Italiane indaga

Storie Italiane ha riportato l’ultima sviluppo nel caso di Angela, una donna disabile di Torre del Greco che ha subito continue minacce da parte del suo ex, già arrestato in passato. Secondo il programma di Rai Uno, sembra che l’ex sia stato messo sotto sorveglianza tramite un braccialetto elettronico. Angela ha presentato una denuncia ai carabinieri e ha appreso che il braccialetto è stato attivato. Anche se questa è una buona notizia, Angela è ancora preoccupata perché una persona ha avvistato l’ex sotto casa sua ieri sera. Tuttavia, Angela spera che, se l’ex si fosse mosso, i carabinieri avrebbero visto il suo braccialetto. Alessandro Politi, che sta seguendo il caso, ha riferito che Angela ha avuto una forte pressione alta a causa di questa testimonianza. Stanno cercando di confermare se il braccialetto era attivo o se c’è stato un malfunzionamento. Nel frattempo, il sindaco di Torre del Greco ha confermato che i carabinieri hanno richiesto il carcere per l’ex. Nonostante tutto, Angela non ha chiamato la polizia quando ha saputo dell’avvistamento del suo ex, perché credeva che il braccialetto lo avrebbe tenuto sotto controllo. Resta da vedere se il braccialetto è già attivo o se ci sono problemi tecnici. I carabinieri hanno dichiarato di aver richiesto una misura più restrittiva, ovvero il carcere, perché la signora Angela è a rischio.