La paura di volare: l’incubo che blocca molti e le fasi che spaventano di più

Hai mai provato paura di volare? Non sei l’unico. Anche se volare può essere un’esperienza straordinaria, per molte persone diventa un vero e proprio incubo. Durante una recente intervista a Uno Mattina, il neurologo Rosario Sorrentino ha spiegato che molte persone che soffrono di questa paura non prendono l’aereo perché temono di non avere una via di fuga in caso di attacchi di panico. Questa paura si divide in due categorie: la paura del cedimento tecnico e del vuoto d’aria, e la paura degli attacchi di panico. Sorrentino ha sottolineato che molti vedono l’aereo come un incubo e preferiscono viaggiare in auto.

Durante l’intervista, Sorrentino ha spiegato che l’attacco di panico sull’aereo è una vera e propria sconfitta, facendo scattare nel cervello le amigdale, un sistema di allarme che si attiva senza motivo. Inoltre, ha affermato che diventiamo più vulnerabili e fragili quando diventiamo genitori, il che può aumentare la paura di volare.

Maurizio Cecilani, responsabile assistenti di linea, ha aggiunto che alcune delle fasi del volo che spaventano di più sono la turbolenza, il decollo, la salita e l’atterraggio. Queste fasi possono provocare un senso di panico nelle persone a causa delle diverse sensazioni fisiche che si sperimentano.

Sorrentino ha consigliato di curare la paura di volare con una terapia farmacologica. Ha spiegato che chi ha paura di volare spesso ha paura anche di guidare nel traffico o di prendere il treno e che è importante impedire al cervello di scattare inutilmente e di associare il volo a un pericolo. In definitiva, la paura di volare va curata da un medico.

Quindi, se hai paura di volare, non sei solo. Esistono molte persone che condividono le tue paure. Tuttavia, ci sono soluzioni e terapie che possono aiutarti a superare questa paura. Non lasciare che la paura ti impedisca di vivere esperienze straordinarie e di esplorare il mondo. Consulta un medico e affronta la tua paura di volare.