Federico Quaranta risponde a Tinto: ‘Sarebbe bello se qualcuno pensasse a noi’

Federico Quaranta ha 56 anni e il suo collega Tinto ne ha 46. Non sono certo dei novellini e la cosa che sorprende di più è che non siano promossi dall’azienda per cui lavorano da molti anni. Ma come si sa, la Rai non è un’azienda che si concentra molto sulla meritocrazia, quindi bisogna accontentarsi di quello che si ha. Tinto ha lanciato una provocazione all’azienda dicendo di voler condurre Sanremo e di voler essere preso un po’ più in considerazione, ma come ha risposto Federico Quaranta? Oltre alla simpatica replica dicendo che il posto di portinaio dell’Ariston era libero e che quello delle pulizie bagni lo avevano dato a lui, ha anche detto: “È chiaro che sarebbe bello se qualcuno pensasse anche a noi”. Ma Federico Quaranta capisce bene le logiche dell’azienda che ha bisogno di volti nazionali popolari come Amadeus, Carlo Conti e Marco Liorni.

Non sono mai facili le sfide televisive, a meno che non si conduca un programma consolidato e con un solido seguito di fan come Tale e Quale Show, C’è posta per te, Affari tuoi o l’evento televisivo dell’anno, il Festival di Sanremo. Uno dei conduttori più abili della Rai, Federico Quaranta, tornerà in onda sabato 17 febbraio in prima serata su Rai3 con Il provinciale, cinque puntate e alcune novità. In un’intervista rilasciata a TvBlog, Quaranta ha detto: “Il sabato non è facile perché è il momento della televisione popolare per eccellenza”, infatti si scontrano programmi di successo come C’è posta per te, The Voice Senior e Ballando con le stelle. “Sarà una sfida complicata per un programma di divulgazione culturale” come Il provinciale. Tuttavia, Quaranta ha dichiarato che proveranno a fare la loro parte contro i campioni di incassi.

Come ha confessato Federico Quaranta, il suo obiettivo è continuare a fare il suo mestiere, oltre agli spin-off di Linea Verde, senza dimenticare di fare bene Il Provinciale su Rai3, perché “il mio sogno è che abbia un futuro”. Inoltre ha aggiunto che “non aspiro a fare quiz o altro, voglio continuare a fare quello che so fare”.