Lo Stalker Social: La Spaventosa Esperienza di Samantha De Grenet

La showgirl Samantha De Grenet è stata ospite ieri sera del programma di casa Rai, Generazione Z, condotto da Monica Setta. Durante lo show ha raccontato il dramma vissuto a causa di uno stalker che l’ha tempestata via social di messaggi, compresi foto e video squallidi. Succede a chiunque abbia un profilo social, instagram, e lo dico col dolore nel cuore, non è solo il personaggio pubblico, ci sono tante ragazze giovani che magari non sono cosi avvezze come possiamo essere noi- spiega Samantha De Grenet che poi è entrata nel dettaglio della sua storia – un personaggio mi comincia a mandare messaggi su messaggi in Direct, uno stalker, ogni giorno 50/100 messaggi.

Anche foto in cui si masturba davanti alla sua camera, cosa si prova? Appena apri, non sai mai cosa apri, ti rendi conto che stai nell’intimità di quella persona che lui non ha voluto rendere più intima, ha voluto condividere con me. Al principio rimango schifata, infastidita, una cosa che non mi piace e non mi aspettavo, come se tutti sono liberi di mandarti tutto. Poi ho capito che questa persona continuava e io l’ho bloccato pensando che sparisse, ma poi è entrato con altri profili. Samantha De Grenet ha quindi deciso di denunciare: “Mi sono detta: se questa cosa arrivasse ad una ragazzina che effetto potrebbe avere su di lei? Allora per la prima volta ho deciso di fare una denuncia vera e propria. Ho denunciato ma lui non ha smesso, a quel punto volevamo capire e avere il tempo di andare a beccarlo, è stato un lavoro della polizia importante, serio e ben fatto. Credo che lui non fosse a postissimo con la testa, era disturbato. Non mi scriveva frasi offensive, mi mandava foto e filmati, poi ha fatto un errore, di mandarmi la patente di guida. Con la polizia ne abbiamo parlato, avevamo dei dubbi ma hanno fatto delle indagini e alla fine sono riusciti a capire dove lui abitasse, abitava insieme alla mamma, un’anziana signora, poi da lì non me ne sono più occupata.

Samantha De Grenet ha poi raccontato un’altra brutta esperienza quando era più giovane: “Ero una giovane donna, alle prime esperienze, sei nella fase in cui sondi un mondo sconosciuto, e questa persona mi aveva chiesto se volevo fare foto o filmati, è stata una richiesta insolita, perchè una persona che sta condividendo con te un sentimento ti chiede questo? E’ stato un campanello d’allarme, questo ragazzo è stato lasciato, caduto nel dimenticatoio”.

Samantha De Grenet è tornato sullo stalker: “Ne ho parlato con mio figlio maschio, per lui il fatto che un uomo mi avesse mandato dei video intimi e che mi avesse infastidito… l’ha molto toccato. Ne abbiamo parlato perchè è giusto parlarne, se avessi una figlia femmina le direi di non farsi mai fotografare ne filmare, la rete non perdona, il materiale può andare ovunque anche per errore”.